online kép - Fájl  tubefájl feltöltés file feltöltés - adja hozzá a fájlokat onlinefedezze fel a legújabb online dokumentumokKapcsolat
  
 

Letöltheto dokumentumok, programok, törvények, tervezetek, javaslatok, egyéb hasznos információk, receptek - Fájl kiterjesztések - fajltube.com

 

Online dokumentumok - kep
  

OLASZ NYELV KÖZÉPSZINT ÍRÁSBELI VIZSGA MINTAFELADATSOR

nyelvtan



Fájl küldése e-mail




egyéb tételek

 
IGE ÉS MELLÉKNÉV VONZATTÁR
NYELVTAN II
New English File Pre-Intermediate – Grammar Bank
New English File Pre-Intermediate
OLASZ NYELV EMELT SZINT ÍRÁSBELI VIZSGA MINTAFELADATSOR
PRÓBAÉRETTSÉGI Középszint ANGOL NYELV
HATÁROZOTT NÉVELŐ
OLASZ NYELV KÖZÉPSZINT ÍRÁSBELI VIZSGA MINTAFELADATSOR
 
 






OLASZ NYELV


KÖZÉPSZINT


ÍRÁSBELI VIZSGA

MINTAFELADATSOR





OLVASOTT SZÖVEG ÉRTÉSE

(60 perc)

1. Il menù

Guardi il menù di un ristorante e poi cerchi di rimettere ai posti mancanti i piatti elencati 333f51d sotto il testo!

Antipasti:

Bruschetta

Insalata di mare

Crostini alla toscana


Primi piatti:

Gnocchi al pesto

Penne all’arrabbiata

Pasta e fagioli

Risotto ai funghi


Secondi piatti di pesce:

Fritto misto

Sogliola panata ai ferri

Cozze alla marinara

Trota alla mugnaia


Secondi di carne:

Braciola ai ferri di maiale

Filetto di manzo

Ossobuco

Coniglio alla cacciatora

Involtini


Contorni:

Insalata mista

Fagiolini

Spinaci

Peperonata


Frutta e dolce:

Panna cotta

Macedonia

Crème caramel


A.     Torta della casa

B.     Patate al forno

C.     Prosciutto con melone

D.    Maccheroni alla siciliana

E.     Baccalà alla veneta

F.      Pollo al mattone

( 6 punti )


2. Barzellette senza battute

Quelle che seguono sono barzellette divise in due parti. Abbini ad ogni inizio nella colonna di sinistra la battuta conclusiva tra quelle proposte nella colonna di destra. Scriva gli abbinamenti nella tabella. Abbiamo segnato l’esempio con 0.


Un amico anziano chiese a un amico giovane:

- Debbo sposarmi ma, come sai, ho circa settant'anni. Credi che potrò avere dei figli?

- Che età ha la tua futura moglie?

- Ventidue...

A.

- Vedrai, allora, che almeno ne avrà lei.

Due amici s'incontrano al bar. Uno di essi, marito di un'attrice chiacchierata, è in preda a grande euforia.

- Come mai sei così allegro?

- Non l'hai saputo? Mia moglie ha avuto un maschietto!

- Rallegramenti! E chi è il padre?

- Insolente! – risponde con sdegno il marito dell'attrice. – Non so cosa mi trattenga dal prenderti a schiaffi!

- Andiamo, via! Non volevo mica offenderti...

B.

- No, me lo porti un po' scemo che ci facciamo quattro risate!

Una vedova piange la morte del marito.

- Ci volevamo bene, ed ora che è morto non mi resta più niente di suo.

- Ma sì invece – dice un'amica - ti resta il figlio.

C.

Te lo domandavo così, pensando che lo sapessi!

Un suonatore di jazz solitamente ubriaco, a un giornalista che gli aveva chiesto perché – sapendo suonare diversi strumenti – desse la preferenza al pianoforte, ha così risposto:

D.

- Oh, sei gentile! A casa tutti bene, grazie.

– Cameriere, un caffè!

- Normale?

E.

- No, neanche quello è suo!

Nel gabinetto di un dentista.

Il dentista: - Apra la bocca, prego.

Il cliente:

F.

- Certo, ma a che le serve? Tanto cambia continuamente.

Amiconi.

- Mi presti cinque dollari?

- Spiacente! Non li ho con me.

- E a casa?

G.

"Perché mi riuscirebbe assai difficile appoggiare un bicchiere di whisky su una tromba o un clarinetto".

Un signore rivolgendosi cortesemente a un passante:

- Scusi, saprebbe dirmi l'ora?

H.

- Perché?











A








(7 punti)

3. Il palazzo di gelato


Legga la favola e decida se le affermazioni seguenti sono vere o false.  Metta una croce al posto appropriato.




Una volta, a Bologna, fecero un palazzo di gelato proprio sulla Piazza Maggiore, e i bambini venivano di lontano a dargli una leccatina1.

Il tetto era di panna montata, il fumo dei comignoli di zucchero, i comignoli di frutta candita. Tutto il resto era di gelato: le porte di gelato, i muri di gelato, i mobili di gelato.

Un bambino piccolissimo si era attaccato a un tavolo e gli leccò le zampe una per una, finché il tavolo gli crollò addosso con tutti i piatti, e i piatti erano di gelato al cioccolato, il più buono.

Una guardia del Comune, a un certo punto, si accorse che una finestra si scioglieva. I vetri erano di gelato alla fragola, e anche quelli si scioglievano in rivoletti rosa.

- Presto, - gridò la guardia, - più presto ancora!

E giù tutti a leccare più presto, per non lasciar andare perduta una sola goccia di quel capolavoro.

- Una poltrona! - pregava una vecchiettina, che non riusciva a farsi largo tra la folla, - una poltrona per una povera vecchia. Chi me la porta?

Un generoso pompiere corse a prenderle una poltrona di gelato alla crema e pistacchio, e la povera vecchietta, tutta beata, cominciò a leccarla. Fu un gran giorno, quello, e per ordine dei dottori nessuno ebbe il mal di pancia.

Ancora adesso, quando i bambini chiedono un altro gelato, i genitori sospirano: - Eh già, per te ce ne vorrebbe un palazzo intero, come quello di Bologna.

passare la lingua su q.c.



Vero


Falso


14. Tutto il palazzo era di gelato.





15. Non solo i bambini di Bologna gli davano una leccatina.





16. Su un tavolo c'erano piatti di gelato alla fragola





17. La guardia ha mangiato tutti i vetri.





18. Un pompiere ha portato una poltrona ad una vecchietta.





19. Il pompiere non era cortese.





20. La poltrona era di legno.





21. Tutti ebbero mal di pancia.





22. I medici ordinarono di non aver mal di stomaco.





23. È da allora che se i bambini vogliono un altro gelato i genitori si ricordano del palazzo di Bologna.







(10 punti)

4. L’isola sul Tevere

Legga il testo e poi risponda alle domande!


Conosciamo, tra leggenda e verità, la storia della strana isola a forma di nave che si trova sul Tevere, il fiume che attraversa Roma. Nel cuore della capitale, in un’ansa del Tevere, si trova l’Isola di San Bartolomeo, o Isola Tiberina. L’isola è collegata da due ponti alla città. Questo fiume forniva acqua alla città di Roma. Lungo il Tevere navigavano le navi dei mercanti che trasportavano cibo e merci di ogni genere. Dal fiume, quindi, la città di Roma riceveva il necessario per vivere.

Sin dalle origini di Roma, l’Isola Tiberina era un luogo un po’magico. Qui, infatti, si celebravano le cerimonie religiose durante le quali i malati chiedevano agli dei di guarire. L’isola era consacrata ad Esculapio, il dio della medicina. I malati bevevano l’acqua di un pozzo sacro al dio e … speravano di guarire.

Una leggenda racconta che i Romani buttarono nel Tevere tutto il grano dei Tarquini, i re di origine etrusca che avevano governato il popolo romano e che, poi, erano stati cacciati. Il grano venne coperto dal fango, e così, si formò l’isola.

Secondo un’altra leggenda, invece, una tempesta bloccò una nave in quel punto del Tevere. La nave venne coperta dal fango del fiume e si formò l’isola.

In realtà, sono stati i detriti portati dal Tevere a creare l’isola. Abili artisti, poi, nel I. sec. d.C. le dettero la suggestiva forma di una nave.


Che fiume attraversa Roma?


Che forma ha l’Isola Tiberina?


Quanti ponti ci sono sull’isola?


In quale parte della città si trova l’Isola Tiberina?


Che cosa trasportavano le navi?


Qual era l’altro nome dell’isola?


Che cosa facevano i malati per guarire?


Secondo una leggenda che cosa buttavano nell’acqua i romani?




Di che cosa si formò l’isola secondo un’altra leggenda?


In realtà quando formarono gli artisti l’Isola Tiberina?



(10 punti )


NYELVHELYESSÉG

(30 perc)





1. Datemi l'euro e una fidanzata


Metta i verbi fra parentesi al futuro. L’esempio è segnato con 0.


A mio parere l'euro (0) ___potrà___(potere) essere una cosa buona fino a un certo punto, nel senso che (1) _______________ (facilitare) gli scambi delle merci, (2). _______________ (evitare) di pagare le tasse sul cambio della valuta e ci (3)__________________ (rendere) più europei e meno provinciali. Però ci (4) ________________ (essere) sempre qualcuno che ne (5) __________________ (approfittare), aumentando i prezzi per eccesso e ci sarà chi (6) __________________ (venire) gabbato. L'euro è comunque una novità e le novità piacciono....

(6 punti)

2. Se una notte d'inverno un viaggiatore


Metta i verbi all'imperativo 2a persona singolare. L’esempio è segnato con „0”.


Stai per cominciare a leggere il nuovo romanzo Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino. (0) ___Rilassati___ (rilassarsi).  (7) _________________ (raccogliersi). (8) _________________ (allontanare) da te ogni altro pensiero. (9) _________________ (lasciare) che il mondo che ti circonda sfumi nell'indistinto. La porta è meglio chiuderla; di là c'è sempre la televisione accesa. (10) _________________ (dirlo) subito agli altri: "No, non voglio vedere la televisione!" (11) _________________ (alzare) la voce, se non ti sentono: "Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!" Forse non ti hanno sentito, con tutto quel chiasso; (12) _________________ (gridare): "Sto cominciando a leggere il nuovo romanzo di Italo Calvino!" O se non vuoi (13) _________________ (non dirlo); speriamo che ti lascino in pace.


(7 punti)

3. Chi comanda?


Scelga la parola conveniente al testo. Segni la lettera della scelta con una croce (X) e scriva la soluzione nel testo. L’esempio è segnato con 0.


Ho domandato (0) ___.a ___ una bambina: - Chi comanda in casa?

(14) _______zitta e mi guarda.

- Su, chi comanda da voi: il babbo o (15) _______

La bambina (16) _______ guarda e non risponde.

- Dunque, me lo dici? Dimmi chi è il padrone.

Di nuovo mi guarda, perplessa.

- Non sai cosa vuol dire comandare?

Sì che lo sa.

- Non sai cosa vuol dire padrone?

Sì che lo sa.

- E allora?

Mi guarda e (17) _______ . Mi debbo arrabbiare? O forse è muta, la poverina. Ora poi scappa addirittura, di corsa, fino in cima al prato. E di lassù si volta a mostrarmi la lingua e mi grida:

- Non comanda nessuno, perché ci vogliamo (18) _______ .


A. di B. – C. a D. da


A. È B. Sta C. Lei D. Va


A. il vicino B. il gatto C. la mamma D. la televisione


A. si B. mi C. non D. ti


A. tace B. tacque C. tacce D. tache


A. bene B. fortemente C. un cane D. noi



(5 punti)




HALLOTT SZÖVEG ÉRTÉSE


(20 perc)



Benvenuti alla parte d’ascolto della prova d’italiano.

L’esame comprende due compiti. I testi e le isruzioni sono registrati su questa cassetta e i compiti e le istuzioni sono descritti in questo quaderno.

- Ogni compito comincerà con la musica, poi potrete ascoltare (e anche leggere) le istruzioni ai compiti.

- Poi seguirà una breve pausa affinché possiate studiare il compito nel vostro quderno prima di ascoltare il testo.


- Dopo questo potrete ascoltare tutto il testo dal principio alla fine.

- Dopo un’altra breve pausa potrete ascoltare il testo di nuovo ma questa volta diviso in due o tre parti in modo che abbiate il tempo necessario per scrivere le vostre risposte.

- Alla fine avrete un po’ di tempo per controllare le vostre risposte.

La durata della prova è di circa 20 minuti.

In bocca al lupo.














1. Primo compito


- In questa parte della prova ascolterete un’intervista con il cantante Giuseppe Mango in cui parlerà del suo nuovo album, intitolato Disincanto.

- Il vostro compito sarà rispondere in breve alle domande seguenti.

- Prima avrete un minuto per studiare le domande, e poi ascolterete tutto il testo dal principio alla fine.

- Poi , dopo una breve pausa potrete ascoltare il testo di nuovo ma questa volta diviso in due parti per avere il tempo necessario per scrivere le vostre risposte.

- Alla fine avrete ancora un po’ di tempo per controllare le vostre risposte.



Disincanto, il nuovo album di Mango



Da quando non pubblicava un album Giuseppe Mango?


Quanti anni ha lui?


Quale sentimento è nel centro delle sue canzoni?


Quanti figli ha il cantautore?


Quando comincia il suo tournée d’estate?


In quale mese prenderà il via la sua nuova serie?















Qui finisce il primo compito.

2. Secondo compito


- In questa parte della prova ascolterete una conversazione con la giovane attrice, Martina Stella.

- Il vostro compito sarà decidere se le affermazioni seguenti sono vere o false. Dovrete mettere una croce nelle caselle appropriate.

- Prima avrete due minuti per studiare le affermazioni poi ascolterete tutto il testo dal principio alla fine.

- Poi, dopo una breve pausa potrete ascoltare il testo di nuovo, ma questa volta diviso in tre parti in modo che abbiate il tempo necessario per decidere se le affermazioni sono vere o false.

- Alla fine avrete ancora un po’ di tempo per controllare le vostre risposte.


Ma chi è questa Stella?



Vero

Falso


Esempio:

0. Martina Stella è un’attrice di 17 anni.

X






Ha un dolce accento veneziano.





A dicembre uscirà il suo film intitolato Nemmeno in un sogno che va al festival di cinema a Venezia.





Le piace molto cantare.





La sua passione per il teatro è cominciata con Il mago di Oz.





Sua madre la iscrisse a una scuola di recitazione per bambini.





Gabriele Muccino, regista di cinema la vide nella scuola di recitazione e la chiamò per fare il film L’ultimo bacio.





Martina fa il liceo scientifico.





Studia molto bene.





Le mancano i compagni e l’atmosfera della scuola.





Martina dice che una ragazza che non conosce persone importanti non può fare carriera.





Martina è brava nello sport, può praticare quasi ogni tipo di sport.





Qui finisce il secondo compito.

ÍRÁSKÉSZSÉG

(60 perc)


1. Un messaggio

Lei è ospite presso una famiglia italiana. Deve scrivere un breve messaggio di  50-100 parole alla padrona di casa in cui la informa delle cose seguenti:

stasera non torna a dormire

passerà la notte da un amico che avrà il compleanno

ha portato via alcuni CD per la festa

torna la mattina dopo e le telefonerà appena possibile

(12 punti)


























2. Un annuncio


Risponda in 120-150 parole ad un piccolo anuncio letto su un giornale italiano in cui una famiglia cerca baby sitter per il periodo delle vacanze estive. Scriva nella sua lettera di presentazione le seguenti cose:



sta per finire gli esami di maturità

sarà libera entro due settimane

ha l’esperienza perché anche in Ungheria ha già lavorato come baby sitter

parla due lingue e vuole praticare l’italiano

chieda se ci sarà la possibilità di frequentare un corso serale di italiano

chieda informazioni sull’orario di lavoro, sui lavori da fare, tempo libero, stipendio

scriva alcune parole della propria famiglia e lasci il numero del cellulare se vogliono mettersi in contatto con Lei.


(21 punti)

Találat: 1706